“…esser sempre un qualcuno per gli altri”

           

L’esser sempre un qualcuno per gli altri,
e soprattutto l’amore dato e avuto,
furono l’immenso entusiasmo del mio esser felice.
Chi sono io?
Un ramo spezzato dalla tempesta
che di nuovo germoglia dal tronco
per far vivere la primavera.

Lino Villachà
poeta brasiliano

(la lebbra lo menomò gravemente fin dall’età di 12 anni
ma il suo spirito è un esempio di fede, speranza, amore generativo e creativo)

 

I nostri Amici desiderano follemente di “esser sempre un qualcuno per gli altri”…
desiderano che il dolore dei loro rami spezzati
si trasfiguri in nuovi germogli di vita.

Solo l’amore vissuto può tanto.
Solo l’amore sperimentato ci trasfigura.
Solo la sua concretezza aiuta l’altro a trasfigurarsi anche grazie a noi.
L’amore è “concretezza pura” (Mons. Derio Olivero).

Buona Festa della Trasfigurazione!



Articolo postato in Diario quotidiano, Formazione. Salva il link.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>


Refresh



navigation ?php endif; ?