S come Stelle

           

 

In alto, tutto quel silenzio fascinoso
era trafitto da uno sfavillio acuto, incessante di innumerevoli stelle,
così vive, che pareva volessero dire qualcosa alla terra,
nel mistero profondo della notte.

Luigi Pirandello

 

 



Articolo postato in Alfabeto, Diario quotidiano. Salva il link.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>


Refresh



navigation ?php endif; ?