Pasquetta: il dono della propria famiglia

           

Un giorno in Toscana, fra le cave sopra Massa, in quel di Canevara e Il Santo, terra di suor Margherita. Suor Maria Letizia e suor Cristina l’hanno accompagnata in famiglia fra sorelle, fratelli, nipoti e pronipoti… Ma ancor pareva di vedere il “babbo” affacciato alla finestra davanti alla chiesa, salute cagionevole ma esempio di fortezza e rettitudine, e la mamma, sempre operosa ed accogliente, riferimento della vallata per la cura dell’infanzia, entrambi morti da anni ma ben vivi nella memoria di tutti, a partire dal ricordo di quella porta sempre aperta e di quel posto a tavola sempre pronto, in particolare per i più poveri del paese. Che dono la propria famiglia, che dono una famiglia unita, che dono il portarla nel cuore ed esserne portati… Dio sia benedetto per il dono delle nostre famiglie!

Tanti nostri Amici senza dimora sono lontani dalla propria famiglia, e non solo fisicamente… sia benedetto ogni passo di riavvicinamento, ogni gesto di riconciliazione!

 



Articolo postato in Diario quotidiano e taggato , , . Salva il link.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Blue Captcha Image
Aggiornare

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

navigation ?php endif; ?