Pronto? Questo è il “Telefono AmicI”!

           

In questo tempo di Emergenza Corona Virus, anche la “Charité” non ha potuto continuare la sua quotidiana attività, pur facendo di tutto per mantenerla fino al 6 marzo 2020.

Ma ecco una nuova iniziativa,
piccola ma importante, e per noi molto significativa
in questo tempo di doverose restrizioni.

Rimanendo in attesa di decisioni governative e comunali che realmente affrontino l’Emergenza vissuta dalle persone “senza dimora” , Casa Santa Luisa, la “Charité”, di via Nizza 24, ha pensato ad un modo pratico ed efficace per mantenersi in contatto con i propri Amici senza dimora ora a forzata distanza.
Un telefono e un numero SOLO PER LORO.
E questo grazie a Specchio dei Tempi, sempre pronto ad aiutarci nel realizzare i nostri sogni!

Noi abbiamo il numero telefonico di molti Amici senza dimora. In questo tempo di loro più acuta solitudine e di nostro isolamento, ci siamo procurati un numero telefonico solo “PER LORO”, e abbiamo dato vita a un “Telefono AmicI” di via Nizza 24, con i nostri orari consueti dopo la Colazione: 9/12 e 15 /18,
per chiamarli e chiedere come stanno, come vivono questo tempo,
per sapere se hanno delle necessità particolari ed indirizzarli,
per far sentire loro che li pensiamo e li portiamo nel cuore e nella nostra preghiera,
e per rispondere loro quando hanno bisogno di parlare, o di chiedere o comunicare indirizzi, notizie, aggiornamenti, necessità.
Solo PER LORO.

Oggi è il 18 marzo, questo nostro progetto, piccolo ma “grande” per noi, lo affidiamo a San Giuseppe, che era di pochissime parole, ma è stato maestro anche in fatto di comunicazioni!

San Giuseppe protegga noi e i nostri Amici, ci sostenga e ci insegni a saper ben comunicare fra noi in questo tempo così sofferto.
Loro sono là fuori ancora più soli, noi siamo qui isolati:
“come stai? dove dormi?
sai che ti pensiamo? hai bisogno di qualcosa?
Ti vogliamo bene!”
E loro:
“Puoi ascoltarmi? Vorrei parlare un po’” … O anche: “Sai se la’ è aperto?..” e noi ci informiamo e glielo diciamo… o “Avrei bisogno di… ” e riusciamo a far loro arrivare piccoli aiuti concreti.
PER LORO un poco di sollievo, per noi il bisogno di sentire almeno la loro voce!!



Articolo postato in Diario quotidiano, Giovani, Notizie, Storie di vita. Salva il link.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>


Refresh



navigation ?php endif; ?