“Mare chiuso” per aprire cuore e mente

           

Ieri, prima della Processione della nostra amata Consolata, abbiamo visto il documentario “Mare chiuso” sui respingimenti di migranti nel mar Mediterraneo… Racconti drammatici incorniciati dalla Bellezza dei volti, degli sguardi, dei concetti sottolineati da questi amici in cerca d’asilo. Andrea Segre (con Stefano Liberti) ci dona ancora una volta, dopo “Come un uomo sulla terra”, un momento di riflessione prezioso. Al di là di commenti politici o meno, quel che viene sottolineata è l’immensa dignità di ognuno, soprattutto quando già vive nella sofferenza… e il compito di ciascuno nel testimoniare accoglienza, cura, sostegno e nel farsi voce di diritti e doveri insiti nel semplice essere parte di questa umanità.



Articolo postato in Notizie, Storie di vita. Salva il link.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Blue Captcha Image
Aggiornare

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

navigation ?php endif; ?